I bambini amano i giochi in cui è possibile correre, saltare muoversi. I pediatri raccomandano di assecondare questo desiderio il più possibile perché evita che i bambini si dedichino a giochi più pericolosi e che allontanano dai propri coetanei, con conseguenti difficoltà nella socializzazione. Ne sono un esempio i videogiochi, oppure i social network che spesso occupano molte ore anche dei più piccoli.

Perché preferire giochi in movimento

Molti genitori tengono i bambini lontani da giochi che richiedono molto movimento, salti, corse perché questi richiedono una presenza costante degli adulti per tenerli lontani dalle insidie, commettono però un grande errore visto anche il rischio obesità che negli ultimi anni è diventato sempre più comune.

I giochi di movimento possono essere distinti in due categorie: i giochi individuali, come possono essere i lanci nel canestro, corse, salti su tappeti elastici, con la corda e giochi di gruppo per bambini. I primi nascondono più insidie perché spesso i piccini sfuggono al controllo degli adulti e nel caso in cui si fanno male, non sempre c’è qualcuno pronto a soccorrerli.

Un’alternativa che riesce a coniugare la voglia dei bambini di stare in movimento, abbandonato tablet, giochi interattivi vari e monitor, e allo stesso tempo permettono un controllo facile anche su interi gruppi, sono i giochi di gruppo. Questi possono essere usati anche in estate, magari alternandosi tra genitori, per averli sempre sotto controllo.

Quali sono i giochi di gruppo di movimento per bambini?

Le possibilità sono tante e dipendono dall’età, perché si devono proporre giochi in grado di stimolare la loro fantasia, la logica, e dal carattere dei bambini. Oltre al classico “acchiappa bandiera” in cui i bambini creano due squadre, ogni elemento è individuato con un numero, o un nome, e quando vengono chiamati devono correre a recuperare il fazzoletto, ci sono anche altri giochi di gruppo per bambini.

Molto divertente ad esempio è la “corsa dei granchi”, anche in questo caso vi sono due squadre, i bambini chiamati, devono essere simili per statura, devono mettersi di fronte e posizionare una palla all’altezza del petto e le braccia dietro la schiena. Camminando lateralmente devono arrivare fino al traguardo. Vince chi impiega minore tempo a realizzare il percorso senza far cadere, e senza toccare, la palla. La “corsa dei granchi” aiuta i bambini a migliorare agilità e coordinazione.

Il salto del pallone

Un altro gioco molto amato dai bambini e da fare all’aria aperta, o in spazi chiusi abbastanza grandi, è il “salto del pallone”. Anche in questo caso vi sono due squadre, in ogni squadra deve essere presente un lanciatore. Questo lancia una palla a terra, facendola rotolare tipo palla da bowling, il compagno di squadra deve saltare nell’esatto momento in cui la palla sta per toccarlo, se viene toccato è eliminato. I giocatori fanno da “birillo” a rotazione, perde la squadra in cui sono eliminati tutti i giocatori.

Tra i giochi di squadra che permettono ai bambini di fare anche movimento, vi è anche la “staffetta”. In questo caso occorre creare un percorso, sono necessari due birilli, ma si può usare anche un altro attrezzo, dei coni in plastica. I coni devono essere posizionati a terra al fine di creare due percorsi, uno per ogni squadra . Maggiore è il numero di coni e più lungo può essere il percorso, molto dipende anche dalla difficoltà che si vuole creare. I bambini devono posizionarsi in fila indiana, il primo ha il birillo in mano, esegue il percorso, torna indietro e consegna al compagno il birillo, quindi inizia la corsa quest’ultimo. Vince la squadra i cui giocatori terminano prima il percorso. Questo gioco oltre a permettere movimento fisico anche ai più pigri, permette di alimentare lo spirito di squadra di tutti e la capacità di aiutarsi e sopperire alle “mancanze” altrui. Per realizzare i coni possono usarsi anche cartoni di forma rettangolare spillati o incollati.

Questi sono solo alcuni degli esempi dei giochi di gruppo che si possono fare in movimento, in questi la presenza di un adulto che possa tenere sotto controllo i bambini è importante perché riescono a sviluppare la loro indipendenza senza però trovarsi in pericolo.