Il risparmio energetico e la sostenibilità ambientale sono temi molto importanti, usciti alla scoperta ancora di più negli ultimi anni. I contenuti per informarsi in merito certamente non mancano, soprattutto online: blog, video, articoli di vario genere sono certamente utili (ne è un esempio questo contenuto sugli 8 consigli per ridurre gli sprechi di energia), ma per le persone più dedicate e, in un certo senso, riflessive, i libri rappresentano un’alternativa molto valida.

Nell’articolo di oggi andremo a fare una breve panoramica di una serie di libri utili sul tema, nella speranza di accendere la curiosità di voi lettori e farvi muovere, un passo alla volta, verso la sostenibilità ambientale ed il risparmio energetico.

Risparmio energetico, sei libri da non perdere

Non c’è più tempo. Come reagire agli allarmi ambientali, di Luca Mercalli

Il primo libro di questa raccolta è stato scritto dal celebre meteorologo Luca Mercalli, e contiene al suo interno una richiesta di attenzione in merito alla scarsa disponibilità di tempo per l’uomo di invertire alcuni trend negativi che stanno portando al progressivo aumento dell’inquinamento sul pianeta. Il riscaldamento globale, prima causa di fenomeni metereologici estremi, sta seriamente minacciando il benessere delle nostre generazioni e di quelle future. Ci sono molti modi per risparmiare energia, sia a livello microscopico (attraverso piccole azioni quotidiane) sia a livello macroscopico (tramite l’adozione massiva di fonti d’energia rinnovabili e il distacco da un approccio fossil-centrico alla produzione di energia). Gli esseri umani sono una parte integrante dell’ecosistema naturale, e la rovina di quest’ultimo condannerà anche la nostra specie.

L’umanità in pericolo. Facciamo qualcosa subito, di Fred Vargas

Questo libro, pubblicato dalla scrittrice francese Frédérique Audouin-Rouzeau, è frutto di una ricerca durata anni. Dopo aver raccolto una serie di dati cruciali, la conclusione della scrittrice è molto semplice: senza una drastica riduzione delle emissioni di CO2, entro il 2100 fino al 75% degli abitanti del pianeta potrebbe essere annientata da ondate di calore. È compito di tutta la società, a livello collettivo e individuale, modificare le abitudini di vita, attraverso una serie di azioni chiave: modificare la dieta per ridurre il cambiamento climatico, e ridurre drasticamente la produzione di rifiuti, attraverso un minor consumo e una scelta di materiali sostenibili. Anche qui il passaggio ad energie rinnovabili è auspicato con forza, come parte integrante di un cambiamento massivo. Altrettanto prezioso è il messaggio di informarsi, di prendere sempre più coscienza sul tema ambientalista, per essere responsabili e agire di conseguenza.

Io lo so fare. Manuale di autoproduzione creativa ed ecologica, dal cibo ai cosmetici. Per far da sé, riusare e risparmiare, di Marinella Correggia

Questo piccolo manuale, di approccio pratico, si distacca dai precedenti e rientra maggiormente in un approccio “pratico” al risparmio energetico. Tramite una serie di semplici istruzioni, sarà possibile ragionare intorno a soluzioni furbe e al contempo utili, in grado di stimolare la creatività e al contempo aiutare l’ambiente: dal pane cotto al sole ai germogli in cucina, dalle soluzioni naturali (e profumate) per l’igiene personale o domestica agli oggetti quotidiani, dalla toilette compostante alle vernici al caffè. Per tradurre in realtà i consigli di questo libro ci sarà sicuramente da rimboccarsi le maniche, ma il tempo e la volontà non mancano!

Zero rifiuti. Manuale di prevenzione e riuso per una vita e un’economia senza scarti, di Marinella Correggia

Sempre della stessa scrittrice segnaliamo quest’altro libro, parallelo al precedente ma più focalizzato sulla riduzione degli sprechi. Questo simpatico manuale che raccoglie tutte le pratiche individuali e collettive per una vita senza pattumiera, con l’obiettivo ultimo non di riciclare, ma di riuscire a “prevenire” a monte i rifiuti: ridurre o azzerare gli scarti, sostituire oggetti di vita breve con beni durevoli, praticare il riuso. Tra le realtà menzionate in questo libro segnaliamo con piacere l’”Occhio del Riciclone”, ossia un network che in Italia promuove il riutilizzo e l'”usato sicuro”, creando occupazione e benefici per l’ambiente.

Il risparmio energetico. La più economica tra le fonti di energia, di Arturo Lorenzoni

Durante il secondo dopoguerra la corsa ai combustibili fossili non ha visto limitazioni di alcun tipo, in un’atmosfera di totale disinteresse verso l’ambiente e la possibile limitatezza delle stesse risorse. Attraverso un interessante viaggio, nel volume di Arturo Lorenzoni sarà possibile comprendere come limitare i costi di famiglie, imprese e pubblica amministrazione, migliorando l’efficienza energetica e garantendo al contempo una crescita economica soddisfacente. Vivere al giorno d’oggi senza consumare energia sarebbe impensabile, ma l’efficienza è un aspetto su cui non si presta mai abbastanza attenzione!

Risparmiare energia for Dummies, di Michael Grosvenor

L’ultimo posto della raccolta l’abbiamo riservato ad un libro un po’ più spiritoso, ma comunque molto utile. Facente parte della famosa collana “for Dummies”, questo manuale mette a disposizione dei lettori tanti consigli indispensabili per consumare meno energia in tutti i momenti della giornata, nelle stanze di casa vostra, in ufficio e nei vostri spostamenti verso i luoghi di lavoro. LA vera particolarità di questa lettura, che la differenzia da altri manuali pratici, è l’approccio molto semplificato e “a cuor leggero” ad un tema così importante, che dovrebbe essere centrale nella vita di tutti noi.

Li trovate tutti su ibs.it.